Le preiscrizioni al Master sono riaperte a partire dalle ore 10.00 del 23 gennaio 2023 fino alle ore 12.30 del 15 Febbraio 2023.

Nell’ambito del bando di concorso INPS Master universitari “Executive” a.a. 2022-2023, n. 3 posti sono riservati per i dipendenti della Pubblica Amministrazione iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Il digital open day del Master è in programma per giovedì 2 febbraio alle ore 12:00.

È possibile rivedere la registrazione dell’incontro al seguente link


 

Il Master in Innovazione, progettazione e valutazione delle politiche e dei servizi – Agenda 2030, accreditato dal Dipartimento della Funzione Pubblica, prepara operatori del settore pubblico e privato, anche neolaureati, a sviluppare nuove competenze e abilità per affrontare con determinazione le prossime sfide legate al Piano di Ripresa e Resilienza (PNRR).

Il corso intende favorire:

  • la riflessione sui temi dei beni pubblici e sulla capacità di governance collaborativa dell’innovazione, per la creazione di valore pubblico attraverso politiche, servizi e digitalizzazione
  • lo sviluppo del capitale umano, delle soft skills e di competenze che possano favorire l’attivazione e l’accelerazione dell’innovazione attraverso approcci innovativi alla pianificazione (co-design e gamification)
  • la valutazione delle politiche (approccio controfattuale e theory of change), delle performance attraverso la qualità dei servizi (design thinking)
  • la creazione di valore pubblico mediante l’uso di banche dati pubbliche (text mining) nell’ambito del policymaking
  • l’apprendimento di tecniche comportamentali (nudge) per affrontare problemi di sostenibilità con particolare riguardo al turismo sostenibile.

Il Master si orienta così in maniera strategica alla ripresa post pandemica, coinvolgendo le persone e le diverse professionalità presenti nel settore pubblico.

Le attività formative del Master in Innovazione, progettazione e valutazione delle politiche e dei servizi – Agenda 2030 offrono un ambiente multidisciplinare che facilita il confronto e l’integrazione tra insegnamenti e approcci, lo scambio di idee e di esperienze professionali provenienti da ambiti istituzionali e territoriali differenti.

Specifica attenzione è dedicata alle politiche locali, regionali e nazionali nell’ambito di Agenda 2030, ai servizi di pubblica utilità e all’impatto delle nuove tecnologie sul rinnovamento delle organizzazioni, agli strumenti e agli approcci innovativi che favoriscono partnership tra cittadini, imprese e istituzioni PPP (public, private, people). Ampia attenzione è dedicata al policy design e al turismo sostenibile, alle agende digitali (Europea, nazionale e regionale), all’uso delle banche dati testuali pubbliche e alla tutela dei dati personali, al design thinking, all’innovazione organizzativa e alla qualità dei servizi ai cittadini.

La missione è, anche, quella di potenziare metodi di lavoro trasversali, soft skills, idee e tecniche innovative di policy design, management e valutazione delle politiche orientate alla sostenibilità. In tale contesto i corsisti apprendono tecniche di coinvolgimento, motivazione e cooperazione tra attori per la promozione dell’innovazione sostenibile, di politiche di miglioramento della governance democratica secondo l’approccio di Agenda 2030.

I temi dello sviluppo sostenibile saranno declinati e adattati al contesto del post emergenza COVID-19. Il Master in Innovazione, progettazione e valutazione delle politiche e dei servizi si avvale del contributo di docenti provenienti da sette diversi Dipartimenti dell’Università di Padova e di docenti provenienti da altre Università Italiane ed Europee.

Il Master in Innovazione, progettazione e valutazione delle politiche e dei servizi – Agenda 2030 prepara:

  • Studenti, che abbiano conseguito la laurea magistrale o titolo di dottorato ed equipollenti, che intendano rafforzare skills e competenze di policy
  • Amministratori pubblici
  • Manager delle Regioni, delle amministrazioni locali e decentrate dello stato e di public utilities;
  • Manager di organizzazioni degli interessi e di associazioni non profit
  • Esperti, responsabili della qualità e di tutela del consumatore presso Associazioni, Enti, e aziende pubbliche e private
  • Manager del settore turistico e della sostenibilità
  • Esperti di valutazione delle politiche e dei servizi ad alta tecnologia nazionali e regionali
  • Manager e tecnici delle amministrazioni universitarie
  • Esperti di relazioni pubbliche, immagine e comunicazione nel settore pubblico e privato
  • Membri di organismi indipendenti di valutazione e nuclei di valutazione
  • Responsabili della protezione dei dati personali

Arricchito di nuove competenze e di soft skills qualificanti come policy advisor, policy designer, policy evaluator, analista di banche dati testuali e manager dell’innovazione, il corsista, a tutti i livelli organizzativi e istituzionali, può farsi interprete e acceleratore dell’innovazione, diventando una leva determinante affinché la modernizzazione del paese e la digitalizzazione abbiano realmente successo.

Il Master in Innovazione, progettazione e valutazione delle politiche e dei servizi – Agenda 2030 prevede formazione e project work nei seguenti ambiti tematici:

TEORIE DEL CAMBIAMENTO, LEADERSHIP STRATEGICA, COMUNICAZIONE, PUBLIC, PRIVATE PEOPLE PARTENERSHIP (PPPP)

  • Teorie dell’innovazione e della produzione di valore pubblico
  • Processi decisionali e innovazione
  • Smart e soft work nel lavoro pubblico e privato
  • Tecniche di Nudge per migliorare l’efficacia delle politiche e dei servizi
  • Strategie e tecniche di HR assessment e d’innovazione organizzative
  • Social Media e Comunicazione Pubblica

TRANSIZIONE AL DIGITALE (AGENDE DIGITALI)

  • Valori, strategie e strumenti dell’innovazione sostenibile alla luce delle nuove tecnologie
  • Tecnologia dell’informazione e innovazione dei servizi
  • Big e Open Data, interdipendenze, integrazione e regolazione
  • Diritto alla Privacy: Big Data e organizzazione
  • Processi cognitivi e costruzione di ecosistemi di innovazione
  • Machine learning e applicazioni al settore pubblico

VALUTAZIONE DELL’IMPATTO DELLE POLITICHE, DELLE PERFORMANCE E DELLA QUALITÀ DEI SERVIZI

  • Analisi d’impatto sociale e valutazione partecipata
  • Rischio e valutazione degli investimenti – Integrazione e valutazione dei servizi socio-sanitari
  • Soddisfazione e tutela degli utenti e dei consumatori
  • Comunicazione e valutazione del cambiamento: analisi testuale
  • Analisi costi / benefici degli interventi pubblici
  • Misurazione della qualità delle interazioni tra PA imprese

 Sono previsti inoltre dei Corsi singoli, così organizzati:

  • Nudging e politiche pubbliche / 21 ore / 3 CFU
  • Data governance: analisi testuale delle banche dati pubbliche / 21 ore / 3 CFU
  • Valutazione delle politiche e delle performance Agenda 2030; Analisi di Impatto sociale e valutazione partecipata / 35 ore / 5 CFU
  • Sistemi di valutazione del personale e promozione delle risorse umane / 14 ore / 2 CFU
  • Analisi integrata costi e benefici per la sostenibilità di policy / 28 ore / 4 CFU

Il Master e il corso singolo “Valutazione delle politiche e delle performance Agenda 2030; Analisi di Impatto sociale e valutazione partecipata” sono inseriti nel catalogo dell’offerta formativa per la Formazione Continua degli Organismi Indipendenti di Valutazione (OIV).

Il Master è, inoltre, partner dei progetti Europei Erasmus+ “Nudge my Tour” per favorire un approccio comportamentale al turismo sostenibile e “Playing public policy” per l’uso della gamification nell’analisi e progettazione delle politiche pubbliche.

Il Master in Innovazione, progettazione e valutazione delle politiche e dei servizi – Agenda 2030 è partner nel progetto europeo Erasmus+ “Nudge My Tour” per l’applicazione del Nudge alle politiche per il turismo sostenibile post COVID. “Nudge My Tour” è il primo progetto europeo in assoluto a combinare scienza comportamentale applicata e turismo. Il progetto consente di aumentare le capacità dei professionisti della pianificazione/gestione del turismo e degli studenti universitari sull’applicazione di misure basate sul comportamento e azioni basate su Nudge alla gestione dei flussi turistici e alla prevenzione di comportamenti insostenibili in un sito turistico.

Nell’ambito del Progetto “Nudge My Tour”, è attivato gratuitamente il corso “La spinta gentile per un turismo sostenibile” (35 ore) dal 25 novembre al 16 dicembre 2022.

A questo link è scaricabile la brochure del corso

A questo link è disponibile la graduatoria generale di merito per l’A.A. 22/23

A questo link è disponibile l’elenco ammessi personale tecnico amministrativo per l’A.A. 22/23

A questo link è disponibile la graduatoria generale di merito per l’A.A. 22/23 – seconda finestra

Corsi singoli

Informazioni

Finanza, diritto e rapporti internazionali
30/11/2023
70%
13
30
€ 2.162,50
€ 1.360,00
Per i titoli d'accesso, fare riferimento all'avviso di selezione 22/23
Ottieni la brochure
Trattamento dei dati personali*

FAQ

Il Master si compone di 308 ore complessive e si sviluppa da febbraio 2023 a novembre 2023 nei giorni di venerdì dalle 08.30 alle 13.30 e dalle 14.00 alle 19.00 e mediamente due volte al mese di sabato dalle 08.30 alle 13.30.

Il Master è stato introdotto a novembre 2022 con il corso creditizzato su “Nudge e politiche per il turismo sostenibile” di 30 ore nei giorni di venerdì in sessione mattutina e pomeridiana e sabato in sessione mattutina per due o tre settimane.

Le lezioni saranno in modalità duale: in presenza a Padova presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali dell’Università degli Studi di Padova e a distanza in modalità sincrona-live su piattaforma Zoom.

Anche per i corsi singoli, ci sarà la possibilità di partecipare in presenza e a distanza, in modalità sincrona-live su piattaforma Zoom senza partecipare ai lavori di gruppo, che si terranno solo in aula.

I criteri di selezioni dei partecipanti consisteranno in:

Curriculum –Esperienza Lavorativa – eventuali pubblicazioni – altri titoli che il candidato ritenga utili.

Verrà attribuito un punteggio aggiuntivo (entro un massimo di 20 punti su 100) nel caso il candidato presenti una relazione dell’Amministrazione di appartenenza dove vengono esposte le motivazioni a supporto della candidatura e che tale relazione  costituisce titolo prioritario rispetto alla manca presentazione della stessa.

I candidati alla borsa di studio INPS dovranno presentare anche una autocertificazione in cui dichiarano il possesso dei requisiti per ottenere il beneficio e che tale autocertificazione, unitamente alla relazione dell’Amministrazione di appartenenza.

Nel caso le domande fossero superiori ai posti potrebbe essere previsto un colloquio.

Sì, un ente pubblico può effettuare l’iscrizione per un suo dipendente. Si prega nel caso di contattare la Segreteria organizzativa del Master per avere specifiche sulla procedura da seguire e finalizzare l’iscrizione.