Il Master in Sicurezza urbana e contrasto alla violenza si propone di sviluppare la capacità di affrontare i temi relativi alla sicurezza e alla violenza nel contesto urbano, attraverso un approccio di rete basato su azioni sinergiche di cittadini, istituzioni, associazioni, imprese, forze di polizia.
Il Master fa riferimento a quanto indicato dal Decreto-legge n. 14, 20 febbraio 2017, coordinato con Legge di conversione n. 48, 18 aprile 2017, recante Disposizioni urgenti in materia di sicurez-za delle città ove per sicurezza urbana si intende “quella parte della sicurezza pubblica diretta a prevenire fenomeni d’illegalità concentrati sul territorio comunale e che riguardano la sicurezza della città, l’ordinata convivenza, l’ambiente e la qualità della vita locale”.
Inoltre, il Master adotta una visione di sviluppo di città in linea con quanto espresso dall’Organizzazione delle Nazioni Unite nell’SDG 11 dell’Agenda 2030, che invita i Paesi a «rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili».

Il programma didattico del Master in Sicurezza urbana e contrasto alla violenza offre una formazione teorica e operativa sui seguenti temi:

  • prevenzione, analisi e gestione di eventi che mettono in crisi il vivere urbano
  • promozione della convivenza urbana e contrasto alle discriminazioni nelle comunità
  • promozione della legalità
  • promozione dell’inclusione
  • tutela del territorio e sicurezza ambientale
  • salute urbana, benessere della comunità e qualità della vita
  • contrasto alla violenza di genere negli spazi pubblici
  • prevenzione, analisi e gestione della violenza minorile nelle città
  • autori di reato, vittime e giustizia riparativa
  • sicurezza sanitaria nelle città
  • emergenze e allarmi collettivi.

Il corsista acquisisce, pertanto:

  • conoscenze circa la psicologia urbana e le scienze sociali
  • capacità di progettazione, realizzazione e valutazione di interventi di sicurezza urbana
  • capacità di gestione della relazione tra Istituzioni e cittadini
  • competenza nella conduzione di gruppi di lavoro per le emergenze anche sanitarie
  • capacità di riconoscere il bisogno sociale di sicurezza nel territorio

Il Master in Sicurezza urbana e contrasto alla violenza si rivolge a laureati in scienze psicologiche, sociologiche, politiche, giuridiche e pedagogiche; amministratori di enti pubblici (sindaci, funzionari dei Comuni come architetti, ingegneri, assistenti sociali, tributaristi, addetti all’anagrafe, alla ragioneria) e privati, responsabili del servizio sicurezza urbana dei Comuni; personale della Polizia locale, funzionari di forze di Polizia e investigatori privati che intendono acquisire e approfondire competenze specifiche nell’area della sicurezza urbana e del contrasto alla violenza.

Il Master forma figure professionali (dirigenti e manager, dipendenti pubblici e consulenti liberi professionisti) che possono operare presso organizzazioni pubbliche e private, in qualità di:

  • Dirigente Delegato in Sicurezza Urbana (DDSU) figura prevista dal Decreto-legge n. 14, 20 febbraio 2017, coordinato con Legge di conversione n. 48, 18 aprile 2017
  • Esperti in gestione di crisi ed emergenze urbane
  • Esperti in strategie di riduzione dei conflitti
  • Esperti nel contrasto alla violenza nelle istituzioni, organizzazioni e nelle comunità
  • Esperti in tutela e sostegno di una cultura della legalità e dell’inclusione
  • Esperti che possono collaborare con i servizi di sicurezza pubblica e privata, accoglienza e protezione
  • Esperti nella gestione di reti urbane di volontariato, welfare e sanità
  • Esperti per il counseling in violence victims support

Il Master in Sicurezza urbana e contrasto alla violenza prepara a un approccio interdisciplinare con la convergenza di tre aree scientifiche: Scienze Psicologiche, Scienze Giuridiche, Scienze Socio-Politiche. Fornisce ai discenti la capacità di unire parte teorica/scientifica e parte operativa avvalendosi dei migliori docenti universitari e dei più attivi e rinomati professionisti del campo. L’approccio è innovativo, grazie a una prospettiva formativa radicata nell’operatività di concreti casi di studio e auto-casi forniti dagli stessi corsisti. L’autonomia viene sviluppata anche attraverso la possibilità di elaborare un project work, capace di offrire immediate risposte operative a problemi attuali ed emergenti.

Il programma si articola in 16 insegnamenti:

  • Psicologia urbana e violenza
  • Pregiudizio, conflitti e pace urbana
  • Elementi di leadership e processi di presa di decisione in ambito organizzativo e politico
  • Genere e violenza (vittima e perpetratore, reti di sostegno)
  • Rischio e strategie di comunicazione
  • Antropologia delle diversità urbane: paura e pericoli nel nostro sguardo sull’altro
  • Governance e convivenza in quartieri multietnici (segregazione urbana e violenza strutturale)
  • Sicurezza, salute mentale, disagio sociale
  • Contesti urbani e protezione civile
  • Sicurezza ambientale (cambiamenti climatici, disastri, protezione della città e dei cittadini)
  • Giustizia, criminologia e vittimologia
  • Diritto penale e cultura della legalità (criminalità predatoria e reati dei minori)
  • Diritto, mutamento sociale e criminalità organizzata (contrasto alle mafie, eco-mafie)
  • Sicurezza sanitaria (gestione delle emergenze e dei conflitti)
  • Terrorismo, sicurezza e difesa
  • Crisis Management

Al termine del Master viene rilasciato un Open Badge, attestazione digitale di conoscenze disciplinari, abilità personali e competenze tecniche acquisite. Gli Open Badge sono costituiti da una parte grafica, l’immagine, e da alcune specifiche, i metadati, che indicano una competenza acquisita o un’abilità o un obiettivo raggiunto, il metodo utilizzato per verificarla, l’indicazione di chi l’ha rilasciata e l’identità di chi l’ha ottenuta. Sono garantiti dall’ente che li eroga e riconosciuti a livello internazionale. Sono ospitati all’interno di una piattaforma dedicata (https://bestr.it/organization/show/65), secondo un formato open source, e sono leggibili da tutte le applicazioni che leggono Open Badge. Scopri come ritirare il tuo Open Badge e come inserirlo in un cv o canale social professionale a questo link: https://www.unipd.it/open-badge

  • Comune di Padova
  • ASSIV – Associazione Italiana Vigilanza e Servizi Fiduciari
  • AIPSA – Associazione Italiana Professionisti Security Aziendale
  • CIRSIM – Centro Interdipartimentale di Ricerca per gli Studi Interculturali e sulle Migrazioni
  • LIBERA – Associazioni nomi e numeri contro le mafie
  • Laboratorio ANS di Ricerca multidisciplinare sulla qualità sociale, benessere, sviluppo umano
  • Casa della Memoria – Brescia
  • Fondazione Banca Popolare Etica – Padova
  • FIABA – Associazione per la diversità, l’inclusione, l’accessibilità per un mondo senza barriere

Seguici sui nostri canali social per rimanere sempre aggiornato/a sulle iniziative del Master, follow us!

Nella nostra pagina Facebook trovi news, lanci di eventi e dirette video

Su Linkedin potrai avere tutti gli aggiornamenti e le ultime novità che riguardano le professioni in ambito di sicurezza urbana e contrasto alla violenza

Il nostro canale YouTube è ricchissimo di contenuti, con offerte formative completamente gratuite e aperte a tutti e a tutte: seminari, workshop, video interviste e altro ancora. Iscriviti ora!

Le nostre migliori immagini, storie e curiosità su Instagram

Visita la nostra pagina web sul sito del dipartimento FISPPA

Al seguente link  è disponibile la graduatoria generale di merito del Master per l’A.A. 2022/23

Informazioni

Salute, ambiente e territorio
30/09/2023
70%
10
40
€ 2.025,00
€ 600,00
Per i titoli d'accesso, fare riferimento all'avviso di selezione 22/23
Ottieni la brochure
Trattamento dei dati personali*

FAQ

La didattica prevede 210 ore da svolgersi in 18 week end complessivi. Le lezioni si tengono da novembre 2022 a settembre 2023 di venerdì pomeriggio e nell’intera giornata di sabato. Vi sono poi 90 ore da gestire in autonomia su piattaforma Moodle. La frequenza è obbligatoria per il 70% delle lezioni. L’attività formativa si completa con un project work.
Nel dettaglio, la didattica a distanza si svolge attraverso la piattaforma Moodle dell’Università di Padova e prevede una serie di attività da svolgere in modalità asincrona (per esempio: discussioni tra i corsisti, lettura di materiale di approfondimento, scambi con docenti, consigli operativi per il project work).

No, non è previsto.

Sì, gli iscritti che per vari impedimenti non possono frequentare alcune lezioni, su richiesta, potranno usufruire sulla piattaforma Moodle del Master della videoregistrazione della lezione, oltre a tut-to il materiale didattico proposto dal docente (slide, articoli, ecc.).

È un elaborato individuale riguardante un tema di interesse del corsista e viene svolto sotto la supervisione di un docente o di un tutor. La lunghezza è in media di 50 pagine.

Le lezioni del Master di svolgono presso la Scuola di Psicologia in Via Venezia 12, Padova, sede raggiungibile con mezzi pubblici dalla stazione ferroviaria (5 minuti) o a piedi (circa 15 minuti). Sono previste lezioni in modalità outdoor che verranno comunicate durante il corso.