Il Master in Pianificazione, progetto, costruzione e gestione di infrastrutture aeroportuali prepara professionisti altamente qualificati, in grado di ricoprire ruoli di responsabilità nel settore della pianificazione, progettazione, costruzione e gestione degli aeroporti.
Il corso approfondisce temi pluridisciplinari e li integra con un’attività progettuale, favorisce inoltre la connessione con realtà già operanti nel settore e il trasferimento di expertise.
Il Master è orientato a fornire le competenze per svolgere funzioni di elevata qualificazione all’interno di Enti, Imprese, Società di Ingegneria, operanti nel settore.

Le attività formative del Master in Pianificazione, progetto, costruzione e gestione di infrastrutture aeroportuali intervengono sui seguenti piani di azione:

  • la formazione, mediante diversificazione dei temi di docenza, improntati alla pluridisciplinarità (ingegneristica, economica, ambientale, giuridica, linguistica ecc.);
  • il conferimento di preparazione pratica, mediante il coinvolgimento in attività progettuale integrata;
  • l’agevolazione di un interfacciamento con soggetti già operanti nel settore delle infrastrutture aeroportuali;
  • il trasferimento di expertise.

Il Master è realizzato nell’ambito di una collaborazione pluriennale con ENAC, Ente Nazionale di Aviazione Civile.

Il Master in Pianificazione, progetto, costruzione e gestione di infrastrutture aeroportuali è indirizzato a laureati magistrali in cerca di occupazione o dipendenti o liberi professionisti con preparazione di base nella materia.

Le figure professionali formate dal Master sono: tecnici altamente qualificati per società di gestione aeroportuale; consulenti ed operatori di enti operanti nel controllo e la sicurezza del volo e delle infrastrutture aeroportuali; ingegneri specializzati nella costruzione di infrastrutture, sovrastrutture e impianti aeroportuali; esperti in pianificazione e progetto di aeroporti, idonei a ruoli dirigenziali in studi di ingegneria.

Tali professionisti, altamente qualificati, sono in grado di ricoprire ruoli di responsabilità in enti pubblici e privati, in imprese, negli studi di ingegneria che operano nel settore della pianificazione, progettazione, costruzione e gestione degli aeroporti.

Alla fine del corso, i partecipanti sono anche in grado di svolgere attività di ricerca specifica sui temi analizzati.

Il Master in Pianificazione, progetto, costruzione e gestione di infrastrutture aeroportuali prevede la formazione in materia di:

Modulo 1: AEROPORTO E AMBIENTE 1
Inquinamento acustico e atmosferico, idraulica aeroportuale, ecosistemi.

Modulo 2: AEROPORTO E AMBIENTE 2
Casi studio.

Modulo 3: AEROSTAZIONI 1
Aerostazioni, aspetti architettonici, dimensionamento sistema aeroportuale.

Modulo 4: IMPIANTISTICA AEROPORTUALE
Servizi tecnologici, reti e impianti, acquedotto, fognatura, energia elettrica, telefonia e dati, riscaldamento e refrigerazione, illuminazione, antincendio, depurazione, carburanti.

Modulo 5: LAVORI PUBBLICI
Legislazione lavori pubblici, progetto, figure professionali coinvolte, misura e contabilità dei lavori.

Modulo 6: GESTIONE DEL RISCHIO

Vincoli aeronautici, superfici libere da ostacoli, piani di rischio aeroportuale, valutazioni di impatto di rischio, esperienze applicative, rischio in area operativa, mitigazione.

Modulo 7: IL SISTEMA AERONAUTICO: CONTESTO OPERATIVO. NORMATIVE
Normative, convenzioni, trattati e protocolli internazionali, enti civili, ambito militare, strumenti di regolazione, normativa aeroportuale in ambito internazionale, europeo e italiano.

Modulo 8: AEROPORTO, TERRITORIO E AMBIENTE
Pianificazione e interazioni territorio-ambiente-aeroporto, piani urbanistici, vincoli, piano nazionale dei trasporti, piano nazionale della logistica, piano nazionale degli aeroporti, piano di sviluppo aeroportuale.

Modulo 9: LO SPAZIO AEREO
Controllo dello spazio aereo, voli e strumentazioni, classificazione dello spazio aereo, scenari futuri.

Modulo 10: GLI AEROPORTI: CLASSIFICAZIONE E CERTIFICAZIONE
Classificazione, certificazione, manuale dell’aeroporto, prevenzione e gestione dei rischi.

Modulo 11: INVESTIGAZIONE EVENTI AERONAUTICI. SAFETY E SECURITY
Investigazioni eventi aeronautici, ruolo ANSV e gestore aeroportuale, la sicurezza aeroportuale (security), piano nazionale di sicurezza e ruolo del security manager, auditing del gestore aeroportuale, certificazioni, risk assesment, prospettive evolutive.

Modulo 12: IL FATTORE UMANO
Fattori individuali, fattori operativi, interazioni con automatismi, fattori ambientali, effetti della fatica quali fattori ambientali, medici, operazioni, esercitazioni su casi concreti.

Modulo 13: AEROMOBILI
Aeromobili, storia del volo, meccanica del volo, caratteristiche costruttive generali.

Modulo 14: AEROSTAZIONI 2
Aerostazioni, schemi funzionali, dimensionamento e capacità.

Modulo 15: AVL E SEGNALETICA AEROPORTUALE
Segnaletica orizzontale, verticale, luminosa, luci pista.

Modulo 16: GLI AEROPORTI: CARATTERISTICHE FISICHE
Classificazione, caratteristiche fisiche, piste e piazzali.

Modulo 17: LE SOVRASTRUTTURE AEROPORTUALI
Tipologie di pavimentazioni aeroportuali e materiali, tecniche costruttive e manutentive.

Modulo 18: PROGETTO DI PAVIMENTAZIONI AEROPORTUALI
Progetto di pavimentazioni rigide e flessibili con metodi di calcolo e software.

Corsi singoli

Informazioni

Innovazione scientifica e trasferimento tecnologico
30/06/2023
70%
5
20
€ 2.272,50
€ 1.500,00
Per i titoli d'accesso, fare riferimento all'avviso di selezione 22/23
Ottieni la brochure
Trattamento dei dati personali*

FAQ

La didattica è suddivisa in lezioni, seminari, stage o project work e prova finale.
La didattica si svolge in presenza, con lezioni di norma tenute il venerdì (ed eventualmente giovedì pomeriggio o sabato mattina per recuperi e conferenze).
Eventuali lezioni a distanza possono sostituire le lezioni in presenza (che saranno comunque garantite) al fine di agevolare partecipanti provenienti da fuori Regione o corpo docente temporaneamente all’estero. Sono previsti seminari tematici e conferenze, nonché esercitazioni volte a dimostrare gli aspetti applicativi dei temi trattati. Sono preventivati, altresì, viaggi di studio, che potranno essere concordati durante il corso, anche in relazione ai vincoli di sicurezza imposti dalle strutture ospitanti. Con alcuni enti e gestori esistono accordi per attività comuni, i cui contenuti vengono definiti durante il corso.

Lo stage sarà sviluppato nella seconda parte del Corso: hanno fornito disponibilità ad ospitare corsisti alcune Società di Gestione aeroportuale, oltre all’ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile).

Sì. Il Master prevede la frequenza obbligatoria.

Il numero massimo di assenze consentite è pari al 30% delle ore totali di didattica frontale (in presenza o in modalità on-line).

No. Lo stage/tirocinio non è obbligatorio.

Su richiesta del corsista, può essere sostituito da un project work (ricerca su un tema specifico, da presentare in forma di tesina), da concordare con il corpo docente.

No. Il materiale didattico (presentazioni, documentazione, video, ecc.) viene fornito dal corpo docente e messo a disposizione del corsista tramite lo staff organizzativo del Master (mediante piattaforma Moodle dedicata).

Il corpo docente è costituito da professori dell’Università di Padova e di altre Università italiane ed esperti provenienti da tutta Italia operanti in enti, società e imprese del settore aeroportuale.