Il Corso in Anatomia clinica dell’apparato muscolo-scheletrico mira a garantire un approfondimento continuo sulle tematiche relative agli aspetti anatomici e patologici dei singoli distretti trattati, con particolare riferimento all’accertamento e alla valutazione di problematiche cliniche e medico-legali.
L’obiettivo primario del Corso è quello di fornire ulteriori validi strumenti utili nei vari campi medico-legali (e.g. abuso, morte improvvisa, responsabilità medica, lesioni e danni personali) per migliorare l’identificazione del percorso fisiopatologico che conduce al decesso, l’individuazione e la valutazione di errori medici, la stima dei danni causati, specialmente in caso di patologie multifattoriali

Il Corso in Anatomia clinica dell’apparato muscolo-scheletrico tratta i seguenti argomenti: aspetti anatomici e patologici, diagnostica per immagini, valutazione del danno, riabilitazione-fisioterapia e aspetti chirurgici dei distretti trattati.
È volto ad approfondire l’anatomia clinica, la fisiopatologia, la diagnostica per immagini, la terapia di distretti selezionati e la revisione dei presupposti morfo-funzionali di distretti selezionati costituisce una base per l’integrazione con le più frequenti patologie della pratica clinica, affrontando gli aspetti di diagnostica per immagini, di terapia chirurgica e di riabilitazione-fisioterapia, nonché di valutazione del danno.

Il Corso in Anatomia clinica dell’apparato muscolo-scheletrico è rivolto ad anatomisti clinici, ortopedici, fisiatri, medici legali, chirurghi plastici, medici dello sport, medici di medicina generale, anestesisti, radiologi.
Il Corso tende a coordinare l’integrazione operativa tra gli specialisti coinvolti in tali distretti ed è perciò rivolto a tutti i medici specialisti.

Il programma del Corso in Anatomia clinica dell’apparato muscolo-scheletrico si struttura attraverso i seguenti moduli:

  • ANATOMIA 1: anatomia clinica dell’apparato muscolo-scheletrico, osteologia, artrologia, miologia.
  • DIAGNOSTICA: basi diagnostiche cliniche, strumentali e laboratoristiche, diagnostica per immagini.
  • BASI PATOLOGICHE DI TERAPIA MEDICA
  • TERAPIA FISICA E CHIRURGICA: basi di terapia riabilitativa e chirurgica, fisiatria, ortopedia, chirurgia ricostruttiva, anatomia chirurgica.
  • MEDICINA DEL LAVORO: implicazioni di medicina del lavoro, ergonomia del posto di lavoro, valutazione del danno.
  • MEDICINA LEGALE: discussione inerente case reports, casi clinici, role playing.
  • ANATOMIA 2: update di anatomia clinica e chirurgica.
  • ATTIVITÀ PRATICA: dissezioni.

Informazioni

Salute, ambiente e territorio
23/09/2023
70%
10
100
€ 671,50
Per i titoli d'accesso, fare riferimento all'avviso di selezione 22/23
Ottieni la brochure
Trattamento dei dati personali*

FAQ

Si, è prevista la frequenza obbligatoria pari al 70% delle attività didattiche previste.

Le lezioni saranno frontali e inerenti alle seguenti aree tematiche:

  1. Basi anatomiche e meccanismi patologici
  2. Diagnosi, terapia e implicazioni in ambito di medicina del lavoro
  3. Valutazione medico-legale

Sono inoltre previsti laboratori e project work volti ad approfondire gli aspetti morfologici dei distretti trattati, tramite attività pratiche e settorie.
Le lezioni frontali in aula saranno fruibili contestualmente, tramite piattaforme telematiche dedicate.

Si, in numero proporzionale alle ore di didattica svolte.

Ai corsisti iscritti a una Scuola di Specializzazione verrà garantita, in ordine di graduatoria, un’agevolazione sulla tassa di iscrizione pari alla metà del costo totale del Corso. Indicare tale status nel curriculum da allegare alla domanda di ammissione. Il numero massimo di specializzandi che potranno fruire dell’agevolazione è pari a 10.