Il Corso di Perfezionamento in Creative arts therapies per il sostegno alla resilienza mira a far acquisire competenze applicabili trasversalmente in vari contesti professionali mediante l’utilizzo delle Arti terapie per il sostegno alla resilienza.
Focalizzandosi sul processo creativo per la cura di sé e dell’altro, il percorso esplora modalità espressive diverse, tra cui: azione drammatica, fotografia, musica e scrittura. Gli insegnamenti seguono standard di eccellenza di associazioni internazionali e italiane, con l’obiettivo di collocarsi nell’attuale rete europea di ricerca e sviluppo delle Arti terapie. Attraverso l’esperienza di specialisti di fama internazionale, vengono presentati i metodi utilizzati nelle cure palliative, in dipartimenti di salute mentale, nel contesto scolastico, nel sostegno agli anziani e a donne vittime di violenza. Il corso si basa su un approccio integrato, innovativo e multidisciplinare attraverso il dialogo tra filosofia, psicologia e pedagogia. Vengono infine approfonditi i fondamenti di metodologia della ricerca.

Il Corso di Perfezionamento in Creative arts therapies per il sostegno alla resilienza si sviluppa attraverso sette insegnamenti:

  • introduzione alle arti terapie
  • la cura con l’azione drammatica
  • la cura con la fotografia
  • la cura con la scrittura e la narrazione
  • la cura con la musica
  • arti terapie in età evolutiva
  • metodologia della ricerca

Il Corso di Perfezionamento in Creative arts therapies per il sostegno alla resilienza sfrutta le creative arts therapies come integrazione per i professionisti che operano nel campo della salute mentale, che hanno pertanto già acquisito una formazione specifica pregressa (per esempio psichiatri, psicologi, psicoterapeuti).

Le arti terapie sono, invece, a supporto delle competenze socio-educative di professionisti che operano nel campo della promozione della resilienza come per esempio: educatori, docenti (di ogni ordine e grado), pedagogisti, professionisti sanitari e assistenti sociali.

Attraverso una prospettiva multidisciplinare il corsista impara ad utilizzare tecniche e strategie creative per incontrare i bisogni dei diversi gruppi di utenti, all’interno di contesti quali: reparti ospedalieri, hospice, scuole, strutture territoriali, istituzioni private, e nel campo del privato sociale.

Il Corso in Creative arts therapies per il sostegno alla resilienza è strutturato attraverso sette insegnamenti:

Insegnamento 1 – INTRODUZIONE ALLE ARTI TERAPIE

Fondamenti teorici delle Arti terapie ed evoluzione storica delle diverse discipline (Arte terapia, Musicoterapia, Drammaterapia, Danza-movimento terapia). Vengono inoltre presentati alcuni contesti applicativi delle Arti terapie: per il sostegno durante la malattia inguaribile e nel fine vita, per il sostegno di donne vittime di violenza e per il sostegno agli anziani.

Insegnamento 2 – LA CURA CON L’AZIONE DRAMMATICA

Utilizzo dell’azione drammatica come strumento di cura. Vengono presentati metodi d’azione in cui il vissuto interiore viene esternalizzato e rappresentato. In particolare, si fa esperienza della drammaterapia, dello psicodramma classico moreniano e di elementi di playback theatre, con riferimento a obiettivi, setting e strategie di intervento con gli adulti.

Insegnamento 3 – LA CURA CON LA FOTOGRAFIA

Utilizzo della fotografia come strategia terapeutica per la resilienza e il benessere. In particolare, sul piano teorico, l’indagine è rivolta alla psicologia dell’arte visiva e all’antropologia visuale, sul piano applicativo a tecniche quali: Art Photo Therapy, Photolangage, Photovoice che normalmente vengono utilizzate nella relazione terapeutica secondo una prospettiva psicodinamica.

Insegnamento 4 – LA CURA CON LA SCRITTURA E LA NARRAZIONE

Analisi della relazione tra esperienza e linguaggio, attraverso l’espressione del proprio immaginario simbolico e la costruzione di nuovi sistemi di significato. Vengono presentati temi quali narrazione e intersoggettività in riferimento alla psicologia analitica e alla filosofia fenomenologica. Infine vengono trattate strategie narrative in contesti diversi: poetry therapy, l’utilizzo dei miti e delle fiabe e la medicina narrativa.

Insegnamento 5 – LA CURA CON LA MUSICA

Utilizzo della musica per la resilienza, il benessere e la cura attraverso la psicologia, la musicoterapia e l’antropologia musicale. In particolare, vengono presentate tecniche relative ad ambiti neuro-riabilitativi e si fa esperienza di esercizi pratici che possono essere applicati in contesti in cui la parola e il movimento sono limitati o assenti, a causa di patologie fisiche e traumi.

Insegnamento 6 – ARTI TERAPIE IN ETÀ EVOLUTIVA

L’utilizzo delle Arti terapie per il sostegno del bambino, dell’adolescente e del genitore, viene presentato attraverso interventi individuali, familiari e di gruppo in ambito scolastico, sociale e clinico. Si descrive l’utilizzo delle Arti terapie in relazione a: psicopatologie, disturbi del neurosviluppo, e alle patologie inguaribili e degenerative.

Insegnamento 7: METODOLOGIA DELLA RICERCA

L’insegnamento illustra le potenzialità e i limiti nella valutazione degli interventi di Arti terapie. Nello specifico, presenta alcuni elementi di analisi qualitativa e quantitativa nelle arti terapie attraverso approcci di ricerca psicologica basati sull’evidenza.

I MODULO: mercoledì 16 novembre 2022 dalle 9.00 alle 18.00

II MODULO: venerdì 20 e sabato 21 gennaio dalle 9.00 alle 18.00

III MODULO: sabato 18 febbraio dalle 9.00 alle 18.00

IV MODULO: venerdì 17 e sabato 18 marzo dalle 9.00 alle 18.00

V MODULO: sabato 22 aprile dalle 9.00 alle 18.00

VI MODULO: sabato 20 maggio dalle 9.00 alle 18.00

VII MODULO: venerdì 16 e sabato 17 giugno dalle 9.00 alle 18.00

Interdisciplinarietà e transdisciplinarietà caratterizzano l’intero curriculum, pur mantenendo una cogente unità di saperi, nel rispetto della centralità della persona. I contenuti vengono declinati mantenendo presente il ruolo fondamentale delle Arti terapie per il benessere e la resilienza nell’incontrare i bisogni individuali e del territorio. Per questo motivo sono previsti momenti di incontro, confronto e discussione con specialisti che presentano la loro opera di ricerca e di studio e sono garantiti anche laboratori esperienziali.

Il Corso mette in gioco diverse discipline specialistiche di tre fondamentali campi del sapere: filosofico e antropologico, psico-pedagogico e medico-infermieristico.

I contenuti che vengono considerati riguardano:

  • Fondamenti teorici, modelli contemporanei, contesti applicativi delle Arti terapie (arte terapia, musicoterapia, drammaterapia, danza-movimento terapia);
  • L’azione drammatica come strumento di cura;
  • L’utilizzo della fotografia come strategia per il sostegno alla resilienza;
  • Le strategie narrative: poetry therapy, l’utilizzo dei miti e delle fiabe, la medicina narrativa;
  • La cura con la musica: antropologia musicale e musicoterapia;
  • Le Arti terapie per il sostegno del bambino, dell’adolescente e del genitore;
  • Elementi di analisi qualitativa e quantitativa nelle creative arts therapies.

Terranno lezione al Corso esperti e specialisti di fama internazionale, tra cui:

  • Prof. ssa Cristina Marogna
  • Prof. Umberto Curi
  • Prof. Amedeo Boros
  • Prof. Richard Hougham
  • Prof. Salvo Pitruzzella
  • PhD. Shoshi Keisari
  • Dott. ssa Gloria Garbujo
  • Dott. ssa Lucia Moretto
  • Dott. ssa Francesca Belgiojoso
  • Dott. Raffaele Schiavo
  • Dott. Riccardo Bononi

Informazioni

La mente e il benessere psico-fisico
30/09/2023
70%
20
55
€ 802,50
€ 520,00
Per i titoli d'accesso, fare riferimento all'avviso di selezione 22/23
Ottieni la brochure
Trattamento dei dati personali*

FAQ

Il Corso è organizzato in moduli tematici che vengono svolti generalmente nel weekend. Le lezioni in presenza sono obbligatorie al 70% e la didattica è supportata dalla formazione a distanza su piattaforma Moodle. Sono pertanto previste:

  • lezioni in aula
  • laboratori esperienziali e project work
  • uscite didattiche
  • formazione a distanza
  • una piattaforma Moodle per il reperimento dei materiali e le registrazioni delle lezioni
  • un Forum per la comunicazione con Tutor, Docenti e allievi
  • la possibilità opzionale di partecipare gratuitamente a tutti i seminari, conferenze, incontri formativi e congressi organizzati dal FISPPA e dallo stesso Corso.

Saranno inoltre tenuti workshops di Arti terapie focalizzati all’elaborazione personale del percorso formativo. Il Project work dedicato sarà obbligatorio.

Il percorso “standard” è rivolto a coloro che sono in possesso dei titoli di accesso al Corso di perfezionamento e consente l’acquisizione dell’attestato a fine percorso dopo aver assolto l’obbligo di frequenza e la stesura del project work obbligatorio.

Chi non è in possesso di laurea ha la possibilità di partecipare in qualità di uditore; il Corso mette a disposizione 3 posti per questo percorso. Gli uditori sono esclusi dalla frequenza dello stage e dalla stesura del project work.