Il Master in Turismo 4.0 Design dell’offerta turistica prepara laureati triennali, di qualsiasi corso, animati dalla passione per il mondo del turismo e professionisti che vogliono acquisire nuove competenze.
Il piano di studi del corso è caratterizzato da una marcata interdisciplinarietà, per rispondere, con una metodologia interattiva ed esperienziale, alla molteplicità di conoscenze e competenze richieste sia a chi desidera intraprendere una carriera manageriale, sia a chi coltiva il sogno di avviare un’attività d’impresa nel mondo del turismo.
Il Master è fortemente orientato al mondo del lavoro, grazie alla partecipazione di professionisti provenienti dal settore, in qualità di docenti e testimonial, e alla stretta collaborazione con le organizzazioni di gestione delle destinazioni turistiche, che offrono ai corsisti opportunità di stage e placement.

Le attività formative del Master in Turismo 4.0-Design dell’offerta turistica prevedono due aree principali, una legata alla pianificazione e gestione e una alla comunicazione.

Tutti gli insegnamenti previsti, lezioni, discussioni di casi di studio, incontri con testimonial si connotano per una forte impronta applicativa e sono accompagnati da esercitazioni pratiche nelle quali gli studenti, lavorando in gruppo o individualmente, elaborano e realizzano dei progetti, mettendo in pratica le conoscenze acquisite nei percorsi teorici. Sono previsti accertamenti in itinere per ogni singolo modulo e un elaborato conclusivo discusso nell’ambito di una prova finale orale. Un laboratorio di 60 ore conclude le attività d’aula con la progettazione di un prodotto turistico integrato, dalla sua ideazione al piano di comunicazione per la sua promozione.

Il Master in Turismo 4.0-Design dell’offerta turistica forma esperti e consulenti nel campo del management e della comunicazione di prodotti turistici integrati. Per i laureati triennali non è indispensabile un background di studi specifici, anzi, provenienze formative e competenze diversificate pregresse costituiscono un valore aggiunto nell’organizzazione delle attività didattiche e nei laboratori. Il Master si rivolge anche ai professionisti che vogliono acquisire nuove esperienze e competenze nel campo del turismo.

Le figure di riferimento sono consulenti nel campo del design e del management e marketing delle destinazioni turistiche, travel designer, consulenti nel settore dello sviluppo turistico sostenibile, esperti nel campo della comunicazione e promozione delle destinazioni e dei prodotti turistici, esperti nella gestione di piattaforme e applicazioni digitali, consulenti nell’organizzazione e gestione di eventi e attività congressuali, esperti nella gestione delle attività connesse a hotellerie e ospitalità.

I corsisti sviluppano specifiche capacità individuali, acquisendo anche strumenti utili all’avvio di attività imprenditoriali nel settore turistico e delle attività complementari.

Il Master in Turismo 4.0-Design dell’offerta turistica prevede la formazione in materia di:

  1. Turismo 4.0. Design dell’offerta turistica (6 ore)
    Presentazione delle finalità specifiche del Master e delle metodologie applicate.
  2. Sostenibilità e competitività nell’impresa turistica (18 ore)
    La competitività turistica e il suo approccio con l’ambiente naturale e le comunità locali.
  3. Heritage e reti internazionali: siti Unesco, routes culturali europee e sviluppo sostenibile del territorio (18 ore)
    Focus sul network dei siti Unesco e sul Programma degli Itinerari Culturali del CdE.
  4. Recenti sviluppi del diritto europeo e italiano del turismo (12 ore)
    Analisi della normativa vigente nel settore turistico in Europa e in Italia.
  5. Dalla gestione della destinazione alla governance della destinazione (18 ore)
    Destination management e governance della destinazione turistica.
  6. Destination marketing (18 ore)
    Le destinazioni turistiche tra crescita dell’offerta ed evoluzione della domanda turistica.
  7. Metodi e tecniche per la progettazione partecipata nel turismo (12 ore)
    La progettazione partecipata per la creazione di reti di impresa e club di prodotto.
  8. Progettazione e innovazione delle imprese turistiche (18 ore)
    Strumenti base per l’organizzazione del processo di nascita delle imprese turistiche.
  9. Gli elementi essenziali del fare impresa: posizionamento, proposta di valore, clienti e mercati, strategia di marketing e comunicazione (12 ore)
    La gestione efficace di un’attività imprenditoriale, dalle strategie di marketing alla comunicazione.
  10. La costruzione dell’offerta turistica aziendale: il rapporto con gli operatori del proprio territorio e la comunità (12 ore)
    Focus sulla strutturazione di un’offerta consapevole, coerente ed orientata al mercato.
  11. Canali e sistemi di vendita: revenue management, funnel marketing (12 ore)
    Analisi di canali e sistemi di vendita per la sostenibilità economica dell’impresa.
  12. Design della distribuzione e vendita dei prodotti e dei servizi turistici (18 ore)
    Progettazione e pianificazione del processo necessario alla distribuzione e vendita di servizi turistici e culturali.
  13. Digitalizzazione dei processi e dei servizi turistici (12 ore)
    Analisi di processi e servizi digitalizzati per la trasformazione delle destinazioni turistiche in sistemi turistici integrati (DMS).
  14. Il ruolo delle media relation (on e off line) nella comunicazione strategica delle imprese turistiche (12 ore)
    L’attività di media relation, dall’individuazione delle informazioni al monitoraggio e alla rendicontazione.
  15. Elementi di base di crisis management per l’impresa e la destinazione turistica (12 ore)
    Dal riconoscimento della crisi e delle sue cause alla costruzione e gestione di un piano di crisi.
  16. Social media marketing (12 ore)
    Social network e comunicazione partecipativa come strumento di marketing turistico.
  17. Smart cities for smart tourists (18 ore)
    Internet of Things e strumenti tecnologici per coinvolgere e interagire con il turista.
  18. Laboratorio di Design dell’offerta turistica (60 ore)
    Progettazione e promozione di un prodotto turistico integrato

Nel corso degli anni il Master ha creato una fitta rete di contatti e stretto numerose convenzioni con OGD-Organizzazioni di gestione delle destinazioni turistiche e DMC, consorzi di promozione turistica e di promozione e sviluppo del territorio, comuni e federazioni di comuni, GAL-Gruppi di azione locale, musei e fondazioni, associazioni culturali, oltre che con molte agenzie di digital media marketing e comunicazione, tour operator e agenzie di viaggio.

Questa rete, che si arricchisce costantemente di nuovi nodi e si estende oltre i confini regionali, costituisce una solida base per individuare opportunità di stage e di primo inserimento nel mondo del lavoro. Oggi può capitare che ad accogliere in stage i nostri corsisti siano figure formatesi nelle precedenti edizioni, operanti nel settore del turismo.

A conclusione delle attività d’aula i corsisti del Master vengono coinvolti in un’attività di laboratorio, scelta in base ad un’analisi di tendenza del mercato turistico, alla formazione e agli interessi degli allievi.

Grazie alla presenza tra i docenti di manager ed esperti provenienti dal mondo dell’impresa, che permette una costante interazione tra acquisizione di competenze teoriche e saper fare, i nostri laboratori hanno spaziato dal design del prodotto turistico alla creazione di dinamiche di rete e club di prodotto, ad esempio collaborando all’ideazione e progettazione di prodotti turistici quali Il Parco letterario dei Colli Euganei, Asolo. Film-induced Tourism, Padova & TermeColli Card, e all’organizzazione dei processi partecipativi della DMO Terme e Colli (Padova) e del G20s – Le spiagge più visitate in Italia.

A partire dall’a.a. 2020/21 il Master ha aderito alla proposta dell’Ateneo di produrre in formato digitale la certificazione del titolo conseguito, in lingua italiana e inglese: un Open Badge, cioè un attestato digitale che certifica le conoscenze disciplinari, le abilità personali (soft skills) e le competenze tecniche acquisite.

È la fotografia delle competenze che lo studente ha acquisito e degli obiettivi che ha raggiunto durante il suo corso di studi. Gli Open Badge sono garantiti dall’ente che li eroga e riconosciuti a livello internazionale; ospitati all’interno di una piattaforma dedicata, hanno un formato open source e sono leggibili da tutte le applicazioni che leggono Open Badge. Sono digital credentials trasparenti, sicuri, machine-readable e facilmente trasmissibili sia per quanto riguarda i titoli di studio che le competenze acquisite. Favoriscono la digitalizzazione dei processi di riconoscimento negli Student Information System e rappresentano un nuovo strumento di comunicazione e networking a livello internazionale.

Informazioni

Preservazione, trasmissione della cultura e formazione
30/09/2023
70%
12
25
€ 1.882,50
€ 1.240,00
Per i titoli d'accesso, fare riferimento all'avviso di selezione 22/23
Ottieni la brochure
Trattamento dei dati personali*

FAQ

Certamente, il Master prevede che le lezioni si svolgano da novembre 2022 a giugno 2023 il giovedì (14.00-18.00) e il venerdì (09.00-18.00) presso il Dipartimento Beni Culturali (DBC) dell’Università di Padova. Questo consente di frequentare sia a chi lavora con un part-time verticale, sia a chi lavora nel week-end. Si ricorda che il Master ha la durata annuale con frequenza obbligatoria al 70%.

Per venire incontro a quanti, ad esempio per motivi di lavoro, non possono svolgere uno stage in presenza, dal momento che è di 250 ore, diamo la possibilità di sostituire lo stage con un project work: si tratta di un progetto concordato con i docenti del Master che consente ugualmente di sperimentare in modo attivo quanto appreso nel corso delle attività didattiche.

Sono organizzati dal tutor del Master, dopo alcuni colloqui volti a individuare competenze tecniche e soft skills, nonché precedenti esperienze di lavoro, attitudini e interessi personali, anche sulla base delle opportunità offerte dai partner di rete.

Le attività didattiche si connotano per una forte impronta applicativa e sono accompagnate da esercitazioni pratiche nelle quali gli studenti, lavorando in gruppo o individualmente, mettono in pratica le conoscenze acquisite nei percorsi teorici. Perciò, salvo casi eccezionali legati a cause di forza maggiore, le attività didattiche si svolgono tutte in presenza.

I corsisti hanno una formazione accademica spesso molto diversa, ma sono diverse anche le competenze richieste a quanti operano nell’ambito del turismo. L’importante, dopo aver acquisito le conoscenze fondamentali del settore, è imparare a fare squadra condividendo obiettivi e metodi.