Il Master a indirizzi sulla digitalizzazione, la progettazione e la gestione assistita del patrimonio architettonico ed infrastrutturale hBIM&BMS rappresenta un fondamentale strumento per l’accesso alle tecnologie digitali per il settore delle costruzioni.
Dopo due edizioni, dedicate all’historical BIM per la tutela del patrimonio culturale, viene attivato per l’anno accademico 2022-23 un secondo indirizzo orientato alla progettazione assistita per l’efficientamento energetico del costruito e la gestione dei Building Automation Control Systems (BACS). Tale nuovo indirizzo completa le competenze relative alla digitalizzazione del costruito, ampliandole alle tecnologie relative al monitoraggio e alla automatizzazione degli edifici, in particolare in relazione alla gestione dei consumi energetici ai fini del loro efficientamento. Tale estensione si inserisce nelle linee di sviluppo definite dal PNRR in relazione alla transizione digitale ed ecologica, in particolare per la pubblica amministrazione.

Il Master a indirizzi sulla digitalizzazione, la progettazione e la gestione assistita del patrimonio architettonico ed infrastrutturale prevede quali corsi caratterizzanti quelli rivolti allo sviluppo di processi di diagnosi energetica ed efficientamento, attuati attraverso la creazione di modelli BIM interoperabili. Vengono quindi fornite le competenze per l’utilizzo di piattaforme di gestione immobiliare assistita del tipo CAFM – CMMS e IWMS finalizzate alla gestione sostenibile del patrimonio edilizio e integrate con ambienti di simulazione e gestione dati provenienti dalla sensoristica e dai BMS.

Il Master a indirizzi sulla digitalizzazione, la progettazione e la gestione assistita del patrimonio architettonico ed infrastrutturale forma figure professionali, oggi molto richieste, specializzate nel BIM-Building Information Modeling applicato ai processi di ingegneria digitale, con particolare riferimento al tema dell’efficientamento energetico, dell’energy management e della implementazione dei BMS (Building management systems) oltre che dell’impiantistica degli edifici esistenti.

I profili professionali così formati possono essere impiegati nell’ambito di società di ingegneria che si occupano di progettazione impiantistica e di efficientamento energetico, enti gestori pubblici o privati, nonché come singoli progettisti in grado di aggiornare la metodologia progettuale ponendosi in linea con le più recenti avvertenze delle direttive europee.

Il Master a indirizzi sulla digitalizzazione, la progettazione e la gestione assistita del patrimonio architettonico ed infrastrutturale prevede insegnamenti erogati in modalità comune ai due indirizzi, altri insegnamenti invece specifici per i relativi indirizzi.

Percorso comune

BUILDING INFORMATION MODELING E MANAGEMENT: vengono affrontate le tematiche relative alla digitalizzazione degli edifici, alla disciplina del facility management BIM based e alle tecniche di BIM coordination and management.

STANDARDIZZAZIONE NEI PROCESSI DI DIGITALIZZAZIONE: approfondimento delle standardizzazioni informative e in particolare, degli aspetti normativi connessi al legal BIM.

INFORMATICA PER I BENI CULTURALI: acquisizione delle competenze necessarie per allestire un database finalizzato all’allestimento di un hBIM.

PROGETTAZIONE ASSISTITA: vengono approfondite le implementazioni disciplinari del BIM quali: BIM e risposte strutturali, analisi dei sistemi informativi edilizi, interoperabilità tra ambienti BIM authoring, sistemi informativi per l’edilizia storica, progettazione assistita in ambito BIM, BIM e prestazioni energetiche, modelli tecnologici digitali delle superfici.

PROJECT, CONSTRUCTION E FACILITY MANAGEMENT: vengono illustrate le tecniche di project, construction e facility management, estimo e BIM, manutenzione e gestione interoperabile degli organismi edilizi.

Indirizzo hBIM

RILIEVO E FOTOGRAMMETRIA – SCAN TO BIM: in questo modulo gli studenti acquisiscono strumenti e metodi per il rilievo digitale attuato attraverso fotogrammetria, processi avanzati di laserscanning e scan to BIM.

DIGITALIZZAZIONE DEL COSTRUITO – HBIM: vengono trasferite le competenze necessarie per effettuare la digitalizzazione del costruito attraverso la schedatura avanzata del patrimonio, lo sviluppo di modelli digitali standardizzati, la digitalizzazione del degrado e le tecniche scan to BIM per la digitalizzazione del degrado superficiale.

Indirizzo BMS

PROGETTAZIONE MEP BIM BASED: vengono approfonditi gli ambiti della progettazione BIM based degli hvac e degli impianti meccanici, idrici, elettrici e speciali.

BUILDING PERFORMANCE SIMULATION E BMS: vengono illustrate gli ambienti di simulazione energetica, computational design, value management e ottimizzazione, energy management, life cycle analysis. Viene illustrata l’implementazione di impianti BMS-building management systems.

La modalità didattica prevede lezioni frontali dedicate all’apprendimento degli strumenti informatici e al test su casi reali. Alcune lezioni avranno carattere maggiormente teorico essendo legate agli aspetti disciplinari di gestione ed efficientamento del patrimonio edilizio, altre più operativo saranno legate all’utilizzo dei software.

Le attività legate all’utilizzo dei software saranno effettuate presso il LIM (laboratorio informatizzato di modellazione). Sono inoltre previste attività laboratoriali in altre sedi (rilievi in campo – hub per la innovazione e la digitalizzazione per il test sui BACS) finalizzate alla sperimentazione sulle ulteriori competenze connesse alla gestione digitale del costruito.

Alla fine del percorso di formazione è previsto uno stage formativo presso le aziende consorziate finalizzato allo sviluppo di un project work legato alle tematiche e alle procedure approfondite nel Master. Il project work riguarderà la realizzazione di un omologo digitale di un edificio esistente (digital twin) connesso tramite soluzioni BACS o un approfondimento sulle procedure informatiche o operative connesse a tale realizzazione.

La didattica a distanza è prevista nei limiti indicati dal bando.

Informazioni

Innovazione scientifica e trasferimento tecnologico
30/09/2023
70%
20
45
€ 2.022,50
€ 1.000,00
Per i titoli d'accesso, fare riferimento all'avviso di selezione 22/23
Ottieni la brochure
Trattamento dei dati personali*

FAQ

No, possono essere accettati affiancamenti aziendali proposti dai singoli studenti purché riconducibili alle tematiche del Master.

No, i criteri di accesso al Master sono legati al possesso dei titoli di istruzione indicati nel bando.