Il Master in Qualità e sicurezza degli alimenti prepara professioniste e professionisti con le competenze per valutare la qualità degli alimenti, sia di origine vegetale che di origine animale, a partire dal processo produttivo fino al livello del consumatore finale con particolare attenzione ai prodotti biologici e con caratteristiche particolari.
Saranno dati anche i mezzi culturali per predisporre opportuni piani di intervento, in relazione a problematiche di sicurezza alimentare, per operare in modo adeguato sul piano dell’informazione e dell’indirizzo del comportamento alimentare.

Il percorso formativo del Master in Qualità e sicurezza degli alimenti si articola in 3 macro-ambiti interdisciplinari delle produzioni di origine animale e vegetale, primarie e post-primarie:

  • Metabolismo, biochimica e nutrizione degli alimenti
  • Sicurezza dei prodotti alimentari e relativa normativa
  • Valutazione della qualità degli alimenti di origine vegetale e animale

Il Master in Qualità e sicurezza degli alimenti si rivolge a coloro che possiedono titoli di studio magistrale o magistrale a ciclo unico nell’ambito delle scienze biologiche, agrarie, veterinarie, sanitarie e mediche.
Il Master forma figure professionali che abbiano le competenze per operare presso organizzazioni che si occupano del controllo della qualità e della sicurezza degli alimenti.

Il Master in Qualità e sicurezza degli alimenti prevede la formazione in materia di tre macro-ambiti e relativi approfondimenti: 

METABOLISMO, BIOCHIMICA E NUTRIZIONE DEGLI ALIMENTI

Aspetti compositivi e modificazioni chimico-fisiche degli alimenti; biochimica della nutrizione e metodologia epidemiologica nutrizionale; alimenti naturali, fortificati e addizionati; qualità chimiche e fisiche degli alimenti.

SICUREZZA DEI PRODOTTI ALIMENTARI E RELATIVA NORMATIVA

Biotecnologie per la sicurezza alimentare; ecologia microbica quantitativa e sicurezza alimentare; residui xenobiotici negli alimenti e sicurezza del consumatore; tecnologia e igiene dei prodotti trasformati; comunicazione del rischio e cultura della sicurezza alimentare; governance delle politiche per la sicurezza alimentare e legislazione alimentare; zoonosi a trasmissione alimentare e approccio one health.

VALUTAZIONE DELLA QUALITÀ DEGLI ALIMENTI DI ORIGINE VEGETALE E ANIMALE

Microrganismi geneticamente modificati e loro applicazione agroalimentare, organismi geneticamente modificati e sicurezza alimentare; sistemi e tecnologie per la qualità e la sicurezza delle produzione animali; strategie di nutrizione animale per il miglioramento della qualità e della sicurezza dei prodotti di origine animale; qualità dei prodotti di origine vegetale; qualità dei prodotti ittici, avicoli, cunicoli e della selvaggina.

Informazioni

Salute, ambiente e territorio
30/09/2023
70%
12
30
€ 2.022,50
€ 1.000,00
Per i titoli d'accesso, fare riferimento all'avviso di selezione 22/23
Ottieni la brochure
Trattamento dei dati personali*

FAQ

Sì, la frequenza è obbligatoria per il 70% delle ore totali.

Sì, il Master prevede uno stage di 200 ore o in alternativa un project work da svolgersi presso strutture pubbliche e private, a scelta dello studente, entro la fine del Master. Il project work, che non sostituisce l’elaborato finale, è consigliato a chi già lavora e prevede lo sviluppo di un tema (caso studio, approfondimento) concordato con la Direzione.

Le attività si svolgono il venerdì (9-18) e il sabato (9-14) a settimane alterne, salvo particolari esigenze di calendario. Le modifiche vengono comunicate con largo anticipo.
Le attività integrative (laboratori, uscite, esercitazioni) vengono svolte nelle giornate già previste dal calendario. Le lezioni frontali si tengono di venerdì e sabato, a settimane alterne in presenza; la Direzione può altresì decidere di svolgere alcune giornate in modalità online.
Il Master, oltre alle attività didattiche frontali, prevede l’organizzazione di seminari e testimonianze di esperti esterni, uscite tecniche presso aziende private, esercitazioni sul campo e in laboratorio.

Sì, tutte le aziende italiane, se disponibili, possono convenzionarsi con l’Ateneo per accogliere studenti del Master in qualità di tirocinanti/stagisti.

Sì, la settimana dopo lo svolgimento delle attività didattiche, può richiedere la dichiarazione di frequenza previo controllo dell’effettiva presenza a lezione da parte della Direzione.